Windows 7 server

008655-windows_server_2008

fonte

www.zeusnews.it

Mentre le attese e le attenzioni si concentrano sulla versione desktop di Windows 7, la presentazione della versione server è passata quasi inosservata, almeno per il grande pubblico.

Un po’ la colpa è anche di Microsoft: il sistema dedicato ai normali Pc è annunciato come una rivoluzione e già dal numero che lo contraddistingue si segnala come una major version, non un semplice aggiornamento di Windows 6 (noto ad amici e nemici come Vista).

La versione di Windows 7 per i server si chiamerà invece Windows Server 2008 R2, come dire che si tratta solo di un banale upgrade di un sistema già noto.

Al di là delle intenzioni di Microsoft, Windows Server 2008 R2 – che sarà distribuito solamente nella versione a 64 bit – porterà con sé alcune caratteristiche richieste dagli utenti: per esempio supporterà un maggior numero di Cpu (arrivando fino a 256 anziché fermarsi a 64 come il predecessore), introdurrà il linguaggio di scripting PowerShell e supporterà Live Migration, una tecnologia che permetterà di migrare le macchine virtuali da un server a un altro senza interrompere i servizi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: