IBM si impegna per il futuro dell’ODF

ibm-use2
In occasione della Conferenza di OpenOffice.org a Pechino, IBM ha annunciato un impegno a lungo termine verso lo standard OpenDocument Format (ODF), presentando una roadmap per l’espansione della suite gratuita di applicazioni per ufficio Lotus Symphony ai clienti MacIntosh, Ubuntu Linux, OpenOffice 3.0. e Microsoft Office.

 

Nel suo discorso principale, Michael Karasick, Direttore dell’IBM Lotus China Development Labs, ha delineato l’evoluzione di Symphony, apparso inizialmente come beta pubblica il 18 settembre 2007. La versione più recente è ora disponibile in beta, per la prima volta, per il sistema operativo Apple MacIntosh (Mac OS X); è disponibile anche Symphony per Ubuntu 8.0.4 Linux di Canonical. Queste nuove piattaforme rispecchiano la crescente domanda di Symphony, che è già stato scaricato più di tre milioni di volte in tutto il mondo, in 28 lingue.

Karasick ha inoltre puntato l’attenzione sulla roadmap di Symphony per il 2009, quando i rilasci di Symphony saranno sviluppati interamente sulla base di codice del software ODF 1.2 e OpenOffice 3.0, allineandolo così alla più recente tecnologia OO. Questo progresso consentirà un’interoperabilità continua con i formati di file Microsoft Office 2007 e il supporto delle macro Visual Basic. IBM prevede di fornire a Symphony più di 60 nuove funzionalità nel 2009, trasformandolo in un tool versatile per lavorare, pur impegnandosi a mantenerlo gratuito e a disposizione di tutti sul web. Sincronizzando l’interfaccia utente di Symphony con la base di codice di OpenOffice 3.0 sottostante, IBM ritiene che i contributi avranno un impatto significativo sulla comunità di sviluppatori OpenOffice e sui rispettivi utenti, per tutto il 2009 e oltre.

Il supporto per Mac OS X è tra le prime richieste avanzate dai membri della comunità di Symphony. Il team di sviluppo di IBM Symphony ha lavorato per assicurare che Symphony non solo funzioni su Mac OS X, ma che sia messo a punto per sfruttare il tema dell’interfaccia grafica Aqua, con l’originalità e la semplicità apprezzate dai clienti Mac. Inizialmente disponibile in inglese, Symphony per Mac OS X arriverà al supporto linguistico globale, man mano che si procederà dalla fase beta alla disponibilità generale.
Un’altra richiesta importante, il supporto per Symphony su Ubuntu 8.0.4 Linux, è stata prontamente trasferita alla disponibilità generale. Symphony 1.1 fornisce un pacchetto Debian ottimizzato per Ubuntu 8.04 (Hardy Heron). Ubuntu è un sistema operativo sviluppato dalla comunità per laptop, desktop e server, apprezzato per la facilità d’uso, la gamma di supporto applicativo e il fatto di essere pronto per l’uso.

“Il supporto per Mac e Ubuntu è un buon esempio dell’impegno a lungo termine di IBM verso standard critici, come il formato Open Document”, spiega Karasick. “Nel ridefinire la base di Symphony su OpenOffice 3.0, siamo molto entusiasti di fornire funzionalità di creazione di documenti e collaborazione della prossima generazione ai milioni di utenti potenziali in circolazione. IBM vede inoltre il potenziale per la comunità di sviluppatori globale di utilizzare l’estensibilità di Symphony in collaborazione con quella di ODF 1.2, così da consentire una più profonda integrazione dei documenti nelle applicazioni e nei processi di business”.

IBM Lotus Symphony si basa sul codice OpenOffice, con potenziamenti IBM che consentono nuove funzionalità attraverso i plug-in di Eclipse e incorporano parte del codice di OpenOffice 3.0. I plug-in consentono di realizzare con Symphony una maggiore varietà di task, rispetto a quelli realizzabili con alternative come Microsoft Office. Ad esempio, le ricerche su internet lanciate dall’interno del documento possono consentire un risparmio di tempo, inserendo dati precisi nel contesto giusto e aumentando accuratezza e impatto. Un plug-in di Symphony per il tool di ricerca Yahoo Omnifind Personal Edition di IBM aiuta a realizzare proprio questo. Un altro esempio è il plug-in di accessibilità di Symphony, che consente alle persone ipovedenti di lavorare facilmente con file di elaborazione testi, slide o fogli elettronici. Il plug-in di accessibilità utilizza uno screen reader audio per informare la persona del contenuto e dello stato delle modifiche via via effettuate. Per un elenco completo dei plug-in di Symphony disponibili gratuitamente, visitare il sito Lotus Symphony.

L’uso di Eclipse attraverso Lotus Expeditor consente agli sviluppatori di utilizzare tool aperti per personalizzare l’interfaccia utente di Symphony, in modo tale che gli utenti finali possano modificare la visualizzazione, l’accesso, le utility del desktop, quali menu di file e toolbar, per una maggiore efficienza personale. Symphony 1.2 contiene inoltre tabelle datapilot, note anche come tabelle pivot, che consentono di ordinare rapidamente e agevolmente grandi fogli elettronici secondo criteri più significativi, rendendo i dati dei fogli elettronici molto più pertinenti e accessibili per le attività aziendali.
Tutte le tipologie di utenti possono beneficiare di Lotus Symphony – coprendo l’intero spettro delle organizzazioni aziendali, della pubblica amministrazione e non-profit, in tutto il mondo. Symphony viene attualmente utilizzato come strumento di business da:

– Alok Industries, un’azienda produttrice di tessili e tessuti per l’abbigliamento quotata in borsa, con sede a Mumbai, India.
– DotRiver, una società francese di servizi informatici, focalizzata sulla tecnologia di virtualizzazione e storage.
– L’Hester Group, un’azienda di marketing con sede a Jacksonville, Florida, specializzata in annunci di sensibilizzazione pubblica per diversi segmenti demografici. Symphony fa parte di una soluzione per le piccole e medie imprese con software appliance Lotus Foundations, fornita dal business partner IBM OnSite Technology, Inc.
– Grupo Schahin, uno dei più grandi conglomerati multisettoriali brasiliani, che opera nel campo bancario, energetico, aerospaziale, delle telecomunicazioni e in altri settori.
– Pearson, un’azienda internazionale, leader mondiale nell’editoria scolastica, di informazione aziendale e di consumo, con sede nel Regno Unito e a New York.
– Suntel, leader nazionale delle telecomunicazioni in Sri Lanka, che ha installato Symphony al posto di Office.
– Winsol, azienda con sede in Belgio produttrice di porte in PVC e alluminio e altri prodotti per l’edilizia residenziale.

“Dopo un solo giorno di utilizzo di Lotus Symphony, alcuni degli utenti mi hanno chiesto se potevano disinstallare il software Microsoft Office” spiega Katia Sanfins, CIO di Schahin Engineering, Grupo Schahin.

Almeno l’80 % degli impiegati tradizionali e non tradizionali viene considerato come “task user”, che crea e modifica documenti, fogli elettronici e presentazioni. Le persone che si occupano dell’assistenza clienti e la maggior parte dei ruoli in altre funzioni di supporto aziendale rientrano in questo modello di utilizzo. Queste categorie rappresentano la maggioranza degli utenti Symphony. Un’altra categoria che sta migrando a Symphony è costituita dai “medium power user”, quelli con un fabbisogno più impegnativo di documenti, fogli elettronici e presentazioni. Questi utenti – come ad esempio i reparti vendite che lavorano con i clienti – richiedono una maggiore interoperabilità, per consentire la collaborazione con gli utenti di Microsoft Office.

Lotus Symphony consente alle aziende risparmi fino a 600 dollari per postazione.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Lotus Symphony.

fonte IBM
Annunci
Pubblicato su IBM, novità. Tag: , . Leave a Comment »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: